Un mondo, quello del design in Sud America, in via di definizione

Esaminando lo stato dell'arte del design in America Latina Huffington Post ha intervistato più di 50 creativi invitandoli ad offrire il proprio contributo sul tema: cos'è il design in America Latina?
Si è scoperto che il design contemporaneo in Sud America non si è ancora potuto definire completamente. La parte nord dell'emisfero è fortemente influenzata dal design del Nord America, mentre il sud risente maggiormente dell'infuenza europea. Molti designer studiano all'estero e poi ritornano portando con sè tecniche e strumenti nuovi. Non hanno certamente paura del progresso e sperimentano nuove combinazioni di materiali e forme, pur inserendovi tematiche prese dalla storia del continente, dalla sua cultura, dalle sue tradizioni. Il loro design è una combinazione unica di artigianato e moda, che porta la manifattura ad un grandissimo libello di sofisticazione, pur mantenendo un design semplice e semi-industriale. Il risultato sono espressioni molto calde, energiche, dinamiche e piene di colore.

Le attività creative, nel continente Sud Americano,  "pesano" sul PIL


Il design del Sud America è molto difficile da descrivere e collocare in una certa corrente. Dal momento che la nostra economia continua a crescere e ad espandersi, l'influenza nel mondo del nostro design sarà sempre più sentita e contribuirà senz'altro a definire anche quello di altri paesi fuori dal continente.

Un altro aspetto peculiare è che, a dispetto della scarsa visibilità come settore produttivo a sè stante, l'industria della cultura contribuisce al PIL praticamente come l'industria alimentare, cinque volte di più di quella automobilistica e sette volte di più di quella tessile.
La popolazione di Buenos Aires è di 10 milioni di abitanti (uno dei dieci centri urbani più popolosi del mondo). In Inghilterra, il settore "creativo" genera il 5% del PIL; il design in particolare contribuisce con il 2,8%. A Buenos Aires il contributo delle attività creative e di design è il doppio, il 10% del PIL.

La maggior parte di queste attività economiche è portata avanti da piccole e medie imprese o da micro-imprese. Dal 2003 in poi, il Design, assieme al turismo, all'editoria e agli audiovisivi sono i settori che contribuiscono maggiormente all'economia del paese.

 

Vedi le fonti